Si al low cost ma non per il seggiolino auto!

Mi sono battuta più volte sulla questione sicurezza in auto e continuo ad essere convinta che troppi genitori prendano sotto gamba la questione.
Il fatto che ai nostri tempi fosse normale viaggiare senza un seggiolino rischiando la vita ogni giorno, non significa che dobbiamo continuare a farlo anche con i nostri bambini.
Il mondo va avanti, la ricerca si evolve e le soluzioni di conseguenza. Alla luce del fatto che il numero delle morti per incidente stradale supera di gran lunga il numero delle morti per altre cause, dovrebbe farci ragionare; ragionare un bel po’…
Possiamo scegliere di risparmiare sull’abbigliamento, sulle vacanze, sul tempo libero e sulla cena al ristorante; possiamo risparmiare su mille cose ma non nella scelta del seggiolino auto! Non si tratta di sceglierne uno bello e fashion ma si tratta di sceglierne uno sicuro, che in caso di incidete possa davvero fare la differenza. STOP.

Che dobbiate viaggiare in autostrada ogni giorno o semplicemente percorrere 200 metri per portare il bimbo dalla scuola al parco giochi, è necessario l’utilizzo di un seggiolino SICURO. Nel 2017 non si possono sentire ancora casi di incidenti in cui muoiono dei bambini a causa del mancato uso del seggiolino. Io ogni volta rabbrividisco.

Da gennaio tra l’altro, sono entrate in vigore alcune nuove regole e ve ne avevo parlato in un post che potete rileggere qui.
Dopo aver scelto un nuovo seggiolino per Nicole e archiviato l’ovetto Cloud Q di Zoe, ho dovuto scegliere un nuovo seggiolino anche per lei e, ancora una volta, dopo un’accurata ricerca, la mia scelta è ricaduta su Cybex.

Cybex ha una vasta gamma di modelli e scegliere quello giusto non è stato così semplice ed immediato. Avevo infatti alcuni dubbi sulla scelta, soprattutto nel capire le effettive differenze dei singoli modelli. Mi sono quindi affidata all’azienda, ponendo dubbi e quesiti che, alla fine, mi hanno portata alla scelta del Pallas M-Fix.

Il primo dubbio che avevo era capire le effettive differenze tra i vari modelli della serie Pallas, ovvero: il Pallas M-fix, il Pallas 2-fix ed il Pallas fix

Si tratta in tutti e tre i casi di seggiolini del gruppo 1-2-3 quindi dai 9 ai 36 kg (dai 9 mesi ai 12 anni circa!). Dovendo spendere una cifra importante infatti, volevo un seggiolino unico che crescesse insieme a lei e potesse portarla fino al momento in cui potrà viaggiare senza seggiolino.
La serie Pallas è proprio studiata per questo ed ha ottenuto i migliori risultati in tutti i crash test europei.
Nel gruppo 1 il bambino è protetto da un cuscino frontale di sicurezza ad ampiezza regolabile che funge da airbag, mentre nel gruppo 2-3, quindi dai 18 kg in poi, i seggiolini possono essere trasformati in un seggiolino della famiglia Solution (quello che ha Nicole) in poche semplici mosse.

Tutti e tre i modelli sono seggiolini ISOFIX Connect, dotati di connettori retrattili che li rendono compatibili anche con le vetture non dotate del sistema ISOFIX (dunque anche se non avete l’Isofix perchè avete un vecchio modello d’auto o avete intenzione di spostare il seggiolino anche sull’auto dei nonni, vi consiglio di comperarne uno comunque con l’Isofix perché è il sistema di incoraggio più sicuro).

Sia il Pallas M-fix che il Passas 2-fix sono dotati di un poggiatesta regolabile brevettato che impedisce alla testa del bambino di cadere in avanti quando si addormenta. Finalmente non vedremo più le teste dei nostri bambini ciondolare come pendoli. Non so voi ma io un sacco di volte mi sono dovuta fermare per rimettere la testa di Nicole in posizione corretta, per poi ritrovarla ciondolante dopo pochi metri! :(

Il Pallas 2-fix differisce dal pallas-fix per un perfezionamento del sistema L.S.P. Nel modello “2” sono stati aggiunti due cuscinetti laterali che permettono l’attivazione del sistema di protezione lineare nell’impatto laterale. Nel Pallas M-fix, invece, il sistema L.S.P. oltre ad essere incorporato nella struttura del seggiolino, è a regolazione indipendente quindi può essere regolato individualmente secondo l’abitacolo; in parole povere in base al lato di fissaggio, destra o sinistra.


Nel Pallas M-fix inoltre, è stato migliorato e modificato il passaggio della cintura nel cuscino, permettendo l’installazione anche nelle vetture che hanno cinture leggermente più corte.
Tra le migliorie del Pallas M-fix, oltre ad un nuovo design ed una sicurezza ottimizzata, il cuscino ora può essere regolato con una sola mano invece che due e trasformarlo in gruppo 2/3 è ancora più semplice.

Approposito del cuscino frontale, mi sono chiesta quale fosse realmente la sua funzione, anche perché Pallas è l’unico seggiolino auto in commercio di cui ne sia dotato. Mi è stato spiegato che fino ai 18 mesi circa, l’ideale sarebbe far viaggiare i bambini in senso contrario di marcia perché il peso della loro testa è pari a 1/3 del loro peso corporeo e in caso di impatto, essendo molto più pesante in proporzione a quella di un uomo maturo, proiettata in avanti con forza può fratturare in modo permanente l’ossatura del collo. Tenendo in considerazione il fatto che però spesso si tende a togliere l’ovetto molto prima dei 18 mesi, anche per una questione di crescita del bambino, i seggiolini del gruppo 1 sono omologati dai 9 mesi di età.
Cybex ha quindi studiato e brevettato questo cuscino che non è altro che una sorta di airbag esploso che, in caso di impatto frontale, aiuta significativamente a ridurre le forze d’urto, riducendo del 40% il rischio di danni al bambino.

Il Pallas, a differenza della maggior parte dei seggiolini auto, non dispone di un sistema di cinture a cinque punti ma sfrutta fin da subito le cinture di sicurezza dell’auto che abbracciano il cuscino e quindi anche il bambino riducendo quindi anche il rischio di trauma da cintura e proteggendo le sensibili aree della testa, del collo e gli organi interni.
Il cuscino, nonostante possa sembrare che immobilizzi il bambino in modo quasi forzato, è regolabile per adattarsi perfettamente alla corporature del bambino offrendogli la massima libertà di movimento e garantisco che anche Zoe apprezza il comfort! ;)

Durante le mie accurate ricerche, ho notato inoltre che i seggiolini auto Cybex ottengono sempre degli ottimi punteggi di sicurezza durante tutti i crash test. Una volta all’anno, infatti, presso l’Automobile Club tedesco ADAC, vengono condotti crash test utilizzando apparecchiature sofisticate e all’avanguardia, in grado di simulare realisticamente ciò che avviene durante un incidente. I criteri di valutazione dei test di ADAC sono considerevolmente più severi rispetto a quelli standard dell’omologazione ECE-R-44 e vengono costantemente inaspriti. Per fare un esempio lo standard europeo testa il seggiolino solamente tramite un test frontale alla velocità di 44km/h. ADAC esamina invece lo scontro frontale a 64 km/h e quello laterale (più frequente) a 50km/h. Sapevatelo! ;)

Anche se potevo intuire la risposta, ho voluto chiedere all’azienda il motivo per cui i loro prodotti sono più costosi rispetto ad altri e la risposta è che ogni anno Cybex investe notevolmente nel miglioramento delle caratteristiche di sicurezza, ricercando e brevettando soluzioni sempre nuove. Periodicamente inoltre, Cybex organizza degli incontri con i genitori presso alcuni negozi specializzati, in cui far conoscere i principi della sicurezza in auto e l’importanza di un corretto uso del seggiolino nonché il motivo per cui non bisogna risparmiare sulla sicurezza in auto del proprio bambino.

Come vi dicevo, Cybex offre una vasta gamma di prodotti che viene suddivisa tra Platinum, Gold e Silver. Pur mantenendo il fondamentale principio di Design, Sicurezza e Funzionalità, ogni categoria presenta delle caratteristiche differenti, soprattutto in termini di funzionalità e design.
Tutti i prodotti Cybex però, anche nella linea più economica, presentano tecnologie di sicurezza ricercate e all’avanguardia.

Su Amazon sono in vendita praticamente tutti i seggiolini Cybex ad un prezzo spesso molto concorrenziale rispetto ai negozi, quindi prima di partire per le vacanze, fatevi un piccolo esame di coscienza e scegliete un buon seggiolino auto per i vostri bambini. Magari farete un giorno in meno di vacanza ma saprete di aver fatto il giusto investimento per la salute dei vostri bambini.

Ricordate: risparmiamo su tutto ma non sulla loro sicurezza!

Noi siamo pronte, cinture allacciate, e voi!? ;)

sdr

Related posts:

Bookmark the permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>