Mamma in forma…anche in gravidanza

Partendo dal fatto che la gravidanza non è una malattia, non c’è nessun motivo per non fare sport con il pancione.
Chi è sportiva da sempre e chi come me qualcosa ha sempre fatto, anche nel momento in cui scopre di aspettare un bebè, sente l’esigenza di continuare a muoversi, mentre le sedentarie incallite si guardano bene dal cominciare a muoversi proprio adesso, credendo che sia più prudente starsene tranquille e a riposo.
In realtà un’attività fisica moderata fa bene sia alla mamma che al bambino, per un benessere fisico e mentale.
Muoversi infatti aiuta a mantenere il tono muscolare, aiuta la schiena a sostenere il peso del pancione, favorisce la circolazione sanguigna, aiuta a tenere il peso sotto controllo e stimola il rilascio degli ormoni che infondono il buonumore non solo alla mamma ma anche al feto. Un corpo allenato inoltre, consente di andare incontro con più agilità anche alle fatiche del parto.

ginnastica_pilates_yoga_gravidanza_pancione_sport_momeme

Dal momento del concepimento, i cambiamenti nella vita di una donna sono davvero tanti, da quello fisico a quello psicologico, da quello familiare a quello sociale. Se tutto procede regolarmente, l’attività fisica durante i nove mesi e successivamente al parto riveste un ruolo fondamentale sia per mantenere la salute psicofisica aiutando ad affrontare i cambiamenti, sia per prevenire alcuni disturbi che potrebbero manifestarsi come la glicemia, l’ipertensione o la depressione post-parto.
Tranne che per le gravidanze a rischio quindi, fare attività fisica nei nove mesi è raccomandato. Prima di iniziare, però, meglio avere l’ok del ginecologo che ha il quadro completo della salute della futura mamma! ;)

Con il via libera del medico è dunque possibile iniziare a fare sport, praticando l’attività che si faceva prima della gravidanza purché con ritmi più soft ed evitando situazioni a rischio, oppure aspettando il secondo trimestre, soprattutto per chi non faceva sport prima della gravidanza. Per queste ultime infatti meglio evitare di iniziare proprio ora una nuova attività, meglio dedicarsi a sport con ritmi lenti come acquagym, yoga o semplicemente passeggiare a passo sostenuto.

La lista nera degli sport per le donne in gravidanza è presto fatta e comprende tutti quegli sport che prevedono movimenti bruschi e potenzialmente traumatici, quegli sport in cui le cadute sono all’ordine del giorno come ad esempio lo sci, l’equitazione, l’atletica e le arti marziali. Meglio evitare anche gli sport di squadra come pallavolo e basket che possono facilmente portare al contatto fisico.

Via libera invece a tutti quegli sport che hanno come diretta conseguenza un miglioramento della respirazione, che sarà un fattore importantissimo durante il parto e gli sport in acqua.
Le attività acquatiche infatti sono le più indicate durante l’attesa, poiché hanno un impatto zero sul corpo e l’acqua allevia il peso del pancione, eliminando anche il rischio traumi. Si possono praticare sempre, dalle prime fino alle ultime settimane, specie se, come spesso succede, la piscina organizza corsi specifici preparto. Per quanto riguarda il nuoto, invece, va benissimo se già si conoscono gli stili, altrimenti meglio lasciar stare poiché si rischia di accentuare la lordosi lombare o cervicale, provocando dolori lungo la colonna. Io per esempio che nuoto da cani nel vero senso della parola, meglio che opti per l’acquagym! :D

Utilissimi sono anche gli esercizi di ginnastica dolce perché con l’allungamento i muscoli acquisiscono elasticità e questo assicura una corretta circolazione del sangue nonché di alleviare le tensioni.
È buona regola non condurre queste attività fisiche “in solitaria”, ma in una struttura con del personale specializzato che sappia consigliare gli esercizi migliori e più adatte alle condizioni di ognuna di noi!

Lo yoga ed il pilates sono altre due attività consigliatissime perché mirano all’acquisizione della consapevolezza del proprio corpo ed al controllo dei propri movimenti. Gli esercizi possono essere graduati e mirati sulla muscolatura posturale cioè quella più coinvolta nelle trasformazioni dei nove mesi.
Saper controllare il respiro ed il proprio corpo inoltre consente anche di partecipare in modo più attivo al parto, spingendo in modo più efficace e consapevole per agevolare la nascita del bebè.
Io ho iniziato a praticare il pilates poco dopo la nascita di Nicole e ne ho tratto davvero tanti benefici. E’ un’attività per me quasi irrinunciabile, volta a riequilibrare corpo e mente prestando una particolare attenzione alla respirazione ed alla forma corretta di movimento, aumentando la coordinazione e diminuendo lo stress!

Sempre più ‘gettonata’ tra le future mamme, un’altra attività si sta facendo strada: la danza del ventre. Si potrebbe definire una danza ad hoc con il pancione anche perchè i suoi movimenti sono ottimi per mobilizzare la colonna ed il bacino e rinforzare quei muscoli strategici della gravidanza, come i muscoli perineali e gli addominali (anche se non si vedono!) ;)

Se anche voi siete in dolce attesa e non avete serie motivazioni per non fare attività fisica, avete solo l’imbarazzo della scelta!
In più, una conferma sull’importanza di condurre una vita attiva durante tutti i nove mesi, ci arriva dalla scienza, infatti secondo studi americani sull’argomento, i bimbi nati da mamme “sportive”, hanno meno propensione ad avere disturbi legati ad un peso eccessivo (come le malattie metaboliche) e hanno un’attività cerebrale più “matura” rispetto ai bimbi di mamme sedentarie.
Questo vi basta per abbandonare il divano almeno una volta alla settimana!? :)

Se è vero che l’attività fisica fa bene, è anche vero che in alcuni casi può essere pericolosa quindi mi raccomando, a parte gli scherzi e le battute, prima di intraprendere qualsiasi tipo di attività sentite il parere del vostro medico! ;)

Photo by Simo Pincia PhotoArtist

Related posts:

Bookmark the permalink.

6 Comments

  1. Eh sì… io mi sono allenata in palestra con i pesi fino all’estate (settimo mese) poi era davvero troppo caldo!
    Ed ho ballato danza del ventre fino al termine (e anche dopo perchè non voleva uscire!)

  2. Sei bellissima con quel pancino!!!! E brava che continui a muoverti! :)

  3. Anche io ho iniziato a seguire un corso di pilates e ne sto traendo tantissimi benefici!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>