Denti puliti…fin da piccoli!

Quando è il momento giusto per iniziare ad educare i bambini al lavaggio dei denti? Come sempre quando si tratta di gestione dei figli, non esiste una risposta precisa ma, a mio avviso, prima si inizia meglio è!
Eppure mi accorgo che tante persone prestano davvero poca attenzione alla propria igiene orale. Ma perché? Si tratta forse di un’igiene di serie B? Perché anche la persona che mai ti aspetteresti trascura questo aspetto? Non è qualcosa di secondario, a mio avviso è fondamentale!
Eppure mi è capitato spesso di vedere bellissime ragazze impeccabili, dal look perfetto con dettagli ricercati e denti sporchi! Ma non sporchi perché hanno appena fatto uno spuntino al volo…capiamoci…parlo di qualcosa di molto diverso!
Detto questo, torno a chiedermi perché?

denti_igiene_orale_lavaggio_mamma_bambini_momeme

Credo che l’educazione all’igiene orale vada trasmessa fin da piccolissimi; anche prima della nascita dei primi dentini infatti sarebbe opportuno pulire le gengive con una garza oppure un panno di microbica morbido specifico, per poi passare allo spazzolino dopo la nascita dei primi dentini.
La consapevolezza degli adulti è il primo passo verso una buona educazione dei più piccoli.
Il fatto che i denti da latte siano denti provvisori non significa che vadano trascurati, anche perché oltre a garantire una corretta masticazione, hanno l’importante compito di preparare il terreno a quelli permanenti.
Può essere una buona abitudine quella di restare in bagno insieme anche perché fin da piccoli apprendono molto di più per emulazione che per spiegazione, e lavarsi i denti insieme potrebbe essere il primo passo!
La scelta di spazzolini e dentifrici specifici per la loro età è fondamentale anche per un approccio più semplice e divertente. In commercio si trovano tantissimi spazzolini colorati e divertenti con impugnature ergonomiche e antiscivolo, con setole morbide e dentifrici dal sapore neutro o di frutta. Nicole impazzisce per i dentifricio alla fragola!

E’ importate inoltre avvicinare i bambini alla figura del dentista come “l’amico dei dentini”; una figura quindi non da temere ma a cui far riferimento per la propria igiene orale. Mai far passare la visita dentistica come una minaccia e/o punizione.
Dai 3 anni comunque, tutti i bambini dovrebbero avere già aver conosciuto il dentista e appreso l’abitudine di lavarsi i denti almeno due volte al giorno, mattino e sera prima della nanna.
Crescendo e diventando più grandicelli, sicuramente i bambini perderanno l’entusiasmo che hanno da piccoli e tenderanno a sbuffare o lamentarsi non appena la mamma pronuncerà la tipica domanda “Hai lavato i denti?” ma è importante renderli consapevoli e spiegargli come è fatta la sua bocca, anche davanti allo specchio, mostrandogli il modo migliore per spazzolarli in modo che i movimenti non siano “a caso” ma precisi e mirati, senza necessariamente farli durare 5 minuti, 2 sono sufficienti! ;)
Per i bambini più grandicelli inoltre, esistono alcune divertenti app scaricabili che insegnano il modo corretto di lavarli e assegnano un punteggio ad ogni lavaggio. Spesso a queste è collegato anche un gioco!

Dopo la pappa quindi tutti a lavarsi i denti!!! (genitori compresi!) …perchè il buon esempio resta il migliore insegnamento!

Related posts:

Bookmark the permalink.

4 Comments

  1. Hai proprio ragione Sara…l’igiene orale è spesso ritenuta superflua da troppi genitori ma non capiscono che fanno solo del male ai loro bambini…

  2. Io devo impazzire ogni sera per fargli lavare i denti!!!!

    • Nicole almeno in questo è brava e la maggior parte delle volte non devo sforzarmi molto per convincerla…ma sottolineo ALMENO IN QUESTO! :D

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>